IMU

Categoria: 

L’Amministrazione comunale ha confermato le aliquote Imu che la Giunta aveva determinato senza pensare alle nefaste conseguenze; non si può colpire sempre e solamente gli immobili; con la stangata Imu il comparto delle locazioni si azzererà oppure un proprietario sarà costretto a chiedere canoni elevati con la conseguenza che un conduttore non ce la farà a farvi fronte, per cui aumenteranno gli sfratti per morosità e la tensione abitativa toccherà indici più elevati.

Confedilizia responsabilmente aveva favorito il canale agevolato e l’Agenzia Casa; oggi va tutto in fumo.

Un ultimo punto: lo 0,4% sulla prima casa colpisce un immobile che è il frutto di privazioni e di sacrifici.

                                                                                  IL PRESIDENTE-CONFEDILIZIA PISA

                                                                                              Avv. Giuseppe Gambini

ANCORA UN “BALZELLO” SULLA CASA

Categoria: 

 

Debbo contestare la affermazione dell’Assessore regionale alla casa Allocca che auspica “una tassa di scopo di 10 euro mensili sulle 423 mila case sfitte in Toscana”; un nuovo balzello sugli immobili?!!.

 Vanno fatti dei distinguo: quante di queste 423 mila sono realmente sfitte: vanno depennate quelle da recuperare e da ristrutturare, quelle che vengono tenute vuote sfitte in attesa del matrimonio di un figlio o per fare avvicinare un parente anziano in quanto le continue proroghe degli sfratti hanno contribuito e contribuiscono a non locare un immobile per la assoluta incertezza, da parte del proprietario, di riavere la disponibilità dell’immobile in tempi certi e molte altre valide motivazioni ci sarebbero per cui il numero di 423 mila case sfitte deve essere drasticamente ridimensionato:

STRITOLATE LE LOCAZIONI

Categoria: 

RICLASSAMENTO SOLO SE MOTIVATO

Categoria: 

RICLASSAMENTO SOLO SE MOTIVATO

E’ annullabile la rettifica troppo generica dell’ufficio

 

La Cassazione con sentenza n. 9629, depositata il 13/06 u.s., ha dettato questa importante massima:

“ Il riclassamento catastale di un immobile deve essere adeguatamente argomentato. Se l’Agenzia del territorio si limita ad attribuire una nuova rendita utilizzando espressioni <<generiche e adattabili a qualsivoglia situazione di fatto e di diritto>> la rettifica è nulla per difetto di motivazione”.

                                                                                  LA CONFEDILIZIA-PISA

                                                                                    Avv. Giuseppe Gambini

APPELLO AI PROPRIETARI

Categoria: 

Pisa, lì 14/06/2012

 

Gentile associato/a,

 

             In questo momento di crisi generale “la casa”, il bene, a cui anche Lei ha probabilmente destinato gran parte dei Suoi risparmi, è oggetto di un accanimento fiscale senza precedenti.

             L’IMU, la ventilata Imposta di Scopo (IMU bis), l’aumento delle rendite catastali, la riduzione della deduzione forfetaria delle spese dal 15% al 5%, la tendenza in atto a spostare la tassazione dal reddito al patrimonio, rivelano un dissennato progetto per ridurre ai minimi termini il contenuto stesso del diritto di proprietà e del risparmio immobiliare.

Pagine

Abbonamento a Confedilizia - PISA RSS